L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Servizi di vigilanza, portierato e sicurezza
Servizi vigilanza, portierato e sicurezza
ART. 1 DIRETTIVE GENERALI

Le operazioni di controllo sulle autovetture in transito all’interno del Villaggio (entrata, permanenza ed uscita) sono ad esclusivo carico e responsabilità degli addetti alla Vigilanza e Portierato. Pertanto il suddetto personale risponde di tutti gli accessi che avvengono nel Villaggio secondo le regole dettagliate nei successivi articoli. Gli eventuali accessi particolari legati alle caratteristiche dei mezzi od a situazioni non usuali potranno avvenire anche da varchi diversi da quello di servizio BH, restando onerati gli addetti alla vigilanza dell’uso di siffatti varchi. E’ inoltre obbligo del personale addetto alla vigilanza far rispettare le norme previste dall’art. 4 e 5 del “Regolamento di applicazione dello Statuto del Consorzio Rosa Marina”, segnalando agli uffici del Consorzio stesso tutti i casi di violazione delle norme richiamate. Il vigile addetto al controllo all’interno del comprensorio dovrà regolarmente registrare l’effettivo passaggio nei punti più a rischio del comprensorio attraverso n°20 piccoli terminali elettronici che saranno installati a cura dell’Istituto all’interno del Villaggio, al fine di garantire una vigilanza pedissequa e costante, dimostrabile anche attraverso tabulati.

ART. 2 ACCESSI CON TESSERA MAGNETICA O SIMILARI SUPPORTI

L’accesso per l’utenza munita di tessera magnetica o similari supporti dovrà avvenire esclusivamente dai varchi provvisti di detettore magnetico o similare lettore. Pertanto NON E’ CONSENTITO l’accesso dal varco di servizio BH ad eccezione dei casi di malfunzionamento della tessera magnetica. Qualora la mancata “autorizzazione al transito” dipenda da errori definibili come “tecnici”, il Vigilante, dopo opportuna verifica, riconsegnerà la scheda all’utente per il transito attraverso il varco fornito di detettori. Qualora dopo la verifica tecnica risulti che la mancata “autorizzazione al transito” dipenda da tessera “non abilitata a vario titolo”, l’addetto alla vigilanza la ritirerà invitando l’utente, esclusivamente se consorziato, a recarsi presso gli uffici del Consorzio per la verifica del caso. In tale circostanza l’utente consorziato sarà autorizzato dal vigilante al transito attraverso la sbarra di servizio BH. La tessera ritirata sarà inviata immediatamente agli uffici del Consorzio con opportuno verbale e l’accesso dovrà essere registrato per iscritto. Qualora si presenti all’ingresso consorziato che dichiari di aver smarrito o dimenticato la propria tessera, valutata opportunamente da parte del vigilante l’eccezionalità del caso, gli sarà consentito l’accesso per 1 sola volta dopo che lo stesso avrà firmato apposita dichiarazione. Anche tali ingressi sono soggetti ad opportuna registrazione.

ART. 3 SITUAZIONI DI INTENSO TRAFFICO

In caso di intenso traffico l’addetto alla vigilanza è autorizzato a “disattivare” la seconda sbarra del sistema “a gabbia” localizzato al varco BH lato mare. In caso di cattivo funzionamento di altre seconde sbarre del sistema “a gabbia” in varchi diversi, la “disattivazione” è consentita ESCLUSIVAMENTE se il varco è presidiato.

Home

Il Consorzio

Mezzi pubblici

Raccolta

Avvisi

Animazione - Sport

Contatti

Immagini